Imprese & Università, eccellenze della Tuscia a confronto

Sostenibilità ed economia circolare i temi, Primaprint non poteva mancare!

Un ciclo di incontri per divulgare e far conoscere alle imprese le più avanzate tecnologie sviluppate dalle Università del Lazio che progettano, innovano e qualificano il nostro territorio. Questo lo spirito con cui Unindustria ha promosso “Presentazione di eccellenze”, una serie di iniziative in collaborazione con atenei e aziende, con l’obiettivo di attivare progettualità e sinergie nell’ambito dell’impresa 4.0.

Iniziati lo scorso maggio, gli incontri sono arrivati al loro quarto step, che si è tenuto il 25 novembre a Viterbo, nell’Aula “Roberto Paolini”, presso l’Azienda Agraria Didattico-Sperimentale “Nello Lupori” dell’Università degli Studi della Tuscia. I relatori hanno presentato i progetti di ricerca più rappresentativi afferenti all’ateneo, che è tra i più sensibili in Italia riguardo alla sostenibilità ambientale e alle sfide e le opportunità dell’economia circolare. Il ciclo si è inserito nelle attività previste dall’Accordo Quadro sottoscritto con gli atenei del Lazio, che intende rendere stabile e continuativa la collaborazione tra imprese e università e che prevede l’attivazione di attività congiunte per soddisfare i bisogni emergenti legati ai nuovi scenari produttivi.

Nell’incontro viterbese, dopo l’introduzione del rettore Stefano Ubertini e del Presidente di Unindustria Filippo Tortoriello, il prof. Alessandro Ruggieri ha illustrato le attività di eccellenza in ambito nazionale ed internazionale dell’Università della Tuscia sul tema dell’economia circolare. A seguire il Prof. Nicola Lacetera ha esposto ilProgetto di Sostenibilità dei sistemi Agrari e Forestali in ambiente Mediterraneo” in un contesto di cambiamento globale per il quale l’Università ha ottenuto il riconoscimento come dipartimento di eccellenza. Infine il Prof. Giuseppe Calabrò ha parlato delle “Energie del futuro” e di come si possano ricercare sinergie tra il mondo della ricerca e quello delle imprese e il prof. Raffaele Saladino ha approfondito il tema della “Chimica verde” e delle sue molteplici applicazioni.

Nello spirito di innovazione e di valorizzazione delle eccellenze e delle intelligenze del territorio che da sempre la caratterizza, anche Primaprint, pioniera nella Tuscia in materia di economia circolare, è stata presente all’incontro.

25 Novembre 2019Tags: